… Anche in settori complessi del terziario avanzato che si rivolgono a clientela sofisticata, iper-scolarizzata, presidiata dal sistema di offerta tradizionale poco disposto ad aprirsi all’innovazione ma molto più attento al presidio della posizione.

Certamente non è l’elemento da cui partire, se non quando si ha la ragionevole certezza di come utilizzarla in maniera produttiva. Per fare impresa, partendo da zero, servono altri ingredienti, molto più importanti della finanza. Ci vogliono dai 5 ai 7 anni, moltissimo impegno, tanta energia e un po’ di follia!

Bisogna costruire un’offerta, imparare a raccontarla, posizionare il prodotto/servizio e testarlo sul campo. Serve capire come arrivare ai Clienti, come comunicare con loro e cosa comunicare.
Bisogna intuire le dinamiche di mercato, quelle nascoste e non descritte nei libri di testo ma che si imparano solo operando quotidianamente sul campo.

L’idea iniziale va continuamente modificata, aggiornata, migliorata. Questo percorso di miglioramento continuo richiede tempi lunghi e continue interazioni e test con i clienti finali.
L’impresa disegnata sul foglio bianco è probabile che non regga al confronto con il mercato al quale deve adattarsi di continuo seguendo i riscontri dei clienti reali; la strategia pensata a tavolino viene rivista o addirittura stravolta. E poi bisogna fare attenzione ai conti, ai pagamenti, agli impegni con il Fisco, al rapporto con la Pubblica Amministrazione, alle truffe, ai rapporti con i collaboratori e talvolta abituarsi alla maleducazione; tutto questo mantenendo un giusto equilibrio, non sempre possibile, tra attività professionale e vita privata.

Questo è ciò che ci ha insegnato la nostra esperienza.

L’esperienza di Leanus.

Sei persone dedicate full time, un partner tecnologico d’eccellenza, Olomedia, 3 partnership con giganti quali Zucchetti SPA, Informa D&B (Spagna) e Bisnode D&B (Svizzera) con cui tutti i giorni lavoriamo per aiutare Professionisti, Banche e Aziende a gestire meglio e in minor tempo le attività di analisi dei dati di impresa. Una collaborazione con Bebeez, testata giornalistica con cui tutti i giorni, attraverso la pubblicazione di studi e ricerche sulle imprese italiane, ricordiamo alla business community l’importanza di basare le proprie scelte sull’analisi e l’interpretazione dei dati reali e di non limitarsi alle apparenze.

Un’esperienza dura ma unica e irripetibile e che grazie al contatto quotidiano con il sistema finanziario, il private equity, e il sistema imprenditoriale, ci ha aiutato a mettere in luce quanto ci sia ancora da fare ancora affinché le tante iniziative imprenditoriali serie e basate su solide basi come la nostra, possano trovare un percorso di sviluppo con minori asperità se non quelle derivanti dal rapporto con il mercato finale.

I progetti per il 2018

Nel 2018 investiremo ancora tanto in nuovi sviluppi tutti a beneficio dei nostri clienti che vedranno aumentare ulteriormente i vantaggi ricavati dall’adozione di Leanus. Inoltre sono previsti investimenti nel potenziamento dell’area Marketing e Commerciale, finalizzati a migliorare il servizio al cliente e la capacità di soddisfarne i bisogni.

Segmento Banche.

L’esperienza fatta fino ad ora con una decina tra grandi banche e piccoli istituti con forte presenza locale, sia sul processo di valutazione e monitoraggio del credito, che sui processi di valutazione di portafogli ci mette in condizioni di puntare ad un ulteriore incremento significativo della nostra posizione sul segmento. Le collaborazioni con alcune tra le più grosse società di consulenza internazionale ci mette in condizione di poter interagire alla pari anche con i principali istituti di credito non solo in Italia ma anche all’Estero.

Nel corso del 2017 gli Istituti di Credito hanno confermato la nostra capacità e unicità nel soddisfare alcuni bisogni concreti e puntuali non coperti dai tradizionali sistemi in dotazione rispetto ai quali Leanus viene visto come strumento in grado di potenziare i sistemi in uso esaltandone i benefici.

I principali utilizzi di Leanus da parte delle banche nel 2017 sono stati:

  • analisi sas/snc,
  • elaborazione bilanci Ce.Bi in chiave gestionale scaricati dalle procedure interne
  • analisi portafogli,
  • targeting e profilazione clientela,
  • simulazioni e stress test
  • elaborazione e riclassificazione di bilanci esteri
  • automatizzazione delle riclassificazioni di qualsiasi fonte dati negli schemi in uso presso gli istituti
  • calcolo Fascia MCC sia su dati ufficiali che su situazioni contabili intermedie

Nel 2018 sarà potenziata la capacità d’integrazione di Leanus con i sistemi tradizionali Banca quali Gestionale e P.E.F. e saranno ulteriormente rafforzate le funzionalità che consentiranno la profilazione della clientela e la raccolta delle informazioni per l’analisi preliminare a partire dai primi contatti commerciali.

Segmento Commercialisti e Professionisti

Il 2017 ha registrato una crescita importante delle collaborazioni con i professionisti che per primi hanno deciso di digitalizzare la propria attività, consapevoli delle ricadute economiche positive in termini di maggior volume di business e riduzione dei costi. La tendenza è stata confermata nel corso del convegno annuale di Confprofessioni, tenutosi a Roma, dove Leanus è stato invitato a raccontare la propria esperienza insieme a Cisco e Zucchetti.
Nel 2018 saranno annunciate nuove collaborazioni che mirano a diffondere alla categoria professionale sul tutto il territorio nazionale, come utilizzare Leanus per differenziarsi, andare oltre le attività tradizionali e valorizzare le informazioni in proprio possesso che il mercato richiede.

I principali utilizzi di Leanus da parte dei Professionisti nel 2017 sono stati:

  • elaborazione dati contabili infrannuali
  • elaborazione benchmark
  • elaborazione business plan
  • analisi di mercato e ricerca target sul DB Leanus delle analisi delle imprese con Ricavi > 1M€

Segmento Imprese

Anche sul segmento imprese saranno annunciate a breve nuove collaborazioni con realtà e soprattutto persone con lunghissima esperienza sia a livello nazionale che internazionale con cui punteremo a rafforzare la nostra capacità di raggiungere il target e soprattutto a integrare soluzioni complementari.

Le principali aree di applicazione da parte delle imprese nel 2017 sono state:

  • analisi portafogli clienti / fornitori,
  • benchmarking e analisi concorrenza,
  • business planning
  • profilazione clientela B2B
  • analisi di imprese estere

Nel 2018 sarà effettuato uno sforzo aggiuntivo per valorizzare l’utilizzo di Leanus in tre nuove aree di applicazione richieste dai clienti:

  • Reporting Societario, richiesto da clienti che mensilmente hanno necessità di monitorare l’andamento di società collegate o controllate italiane e straniere, che la maggior parte delle volte non condividono il medesimo sistema gestionale e che costringono CFO e Amministrativi a faticose elaborazioni in Excel;
  • Analisi del rischio di credito con l’applicazione dei nuovi criteri in vigore dal 2018 (IFRS 9)
  • Business Planning

Tutto questo grazie a (in ordine alfabetico): Agostino, Alessandro, Arianna, Concetta, Daniele, Davide, Filippo, Giovanni, Marcello, Massimiliano, Roberto, Stefano, Tiziano, Vincenzo,

Buon 2018
Alessandro Fischetti
Stefano Carrara

Feedback

E’ stato d’aiuto?

Si No
You indicated this topic was not helpful to you ...
Could you please leave a comment telling us why? Thank you!
Thanks for your feedback.

Pubblica il tuo feedback su questo topic.

Perfavore, non utilizzare per richieste di supporto.
Per il supporto clienti, contattaci qui.

Pubblica commento