Inizia Ora

Contabilizzare un disinvestimento e gestione rettifica Fondo di Ammortamento

La contabilizzazione di un disinvestimento richiede la verifica preliminare della corretta allocazione dei Fondi di Investimento.
Il Business Plan, infatti, non consente di modificare, tramite input, la voce Fondo di Ammortamenti che dipende da Input relativi ad operazioni di investimento, ad incrementi degli ammortamenti ed altro.

Per contabilizzare una operazione di disinvestimento, assicurarsi che il valore del Fondo di Ammortamenti dell’ultimo periodo dell’analisi storica, sia pari a zero come avviene qualora la fonte dati sia una bilancio civilistico. Nel caso in cui si utilizzi una fonte in cui le immobilizzazioni sono indicate al valore lordo e il Fondo di Ammortamenti è valorizzato, procedere come segue:

Accedere ad Analisi di Bilancio / Stato Patrimoniale / Analisi Numerica
In corrispondenza dell’ultima annualità disponibile, aprire la colonna di rettifica
Redistribuire il valore residuo del Fondo di Ammortamento tra Immobilizzazioni Materiali e Immateriale e cliccare sul pulsante Aggiorna.

Ad esempio nel caso in cui
- Immoblizzazioni Materiali: 1000
- Immobilizzazioni Immateriali: 500
- Fondo di Ammortamento: – 150
= Attivo Fisso Netto: 1.350

si potranno apportare le seguenti rettifiche (l’utente ovviamente può inserire i valori esatti, se noti):
- Immobilizzazioni Materiali: 1000 – 100 = 900
- Immobilizzazioni Immateriali: 500 – 50 = 450
- Fondo di Ammortamento: -150 + 150 = 0
= Attivo Fisso Netto = 1.350

A questo punto nel Business Plan sarà possibile contabilizzare l’operazione di disinvestimento.

Esempio:

L’impresa XYZ srl vende un bene al valore NETTO presente in bilancio pari a 400 (potrebbe corrispondere ad un bene con valore storico 400 e ammortizzato per 100). L’operazione avviene al prezzo di cessione di 600.

Per contabilizzare l’operazione bisogna:
Accedere al Business Plan / Stato Patrimoniale / Analisi Numerica e inserire in Input il Valore 900 – 400 = 500 in corrispondenza delle Immobilizzazioni. Questa operazione consente di azzera il valore netto residuo del bene.
Accedere al Business Plan / Stato Patrimoniale / Analisi Numerica e inserire in Input il valore della Sopravvenienza realizzata pari alla differenza tra il prezzo di Vendita e il valore ammortizzato del Bene (600-400)
Se il pagamento non avviene per Cassa incrementare il valore del Crediti Clienti dell’importo corrispondente

Verificare il risultato sul Rendiconto Finanziario. Se i Crediti Clienti non sono valorizzati, l’effetto sulla cassa finale sarà positivo per 400 + 200 – Imposte

Operazione Sconsigliata ma possibile. Nel caso si decida di rettificare il Fondo di Ammortamento è necessario tenere conto che:

La variazione del Fondo di Ammortamento non può essere superiore alla Variazione di Immobilizzazioni Materiali e Immateriali.
Il valore del Fondo di Ammortamento post rettifica viene incrementato anche del valore degli Ammortamenti presenti in Conto Economico

Pertanto nel caso che:

  • Valore del Fondo di Ammortamento pre-rettifica: 50.000
  • Ammortamenti dello stesso periodo: 1000
    Il valore del Fondo di Ammortamento post rettifica calcolato risulterebbe pari a 51.000

Nel caso di inserimento del valore “0” in input del Fondo di Ammortamento, questo produrrebbe una riduzione del Fondo di Ammortamento pari a 51.000 e non 50.000

Feedback

E’ stato d’aiuto?

Si No
You indicated this topic was not helpful to you ...
Could you please leave a comment telling us why? Thank you!
Thanks for your feedback.

Pubblica il tuo feedback su questo topic.

Perfavore, non utilizzare per richieste di supporto.
Per il supporto clienti, contattaci qui.

Pubblica commento