Inizia Ora

Di seguito sono riportate le principali definizioni dei termini utilizzati all’interno della piattaforma e i relativi Menu. Il contenuto del glossario è in continuo aggiornamento

_______________________________________________________________________________________

ACQUISTI – Menu Conto economico

Sono costi per l’acquisto di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci necessarie alla produzione e/o al commercio dei beni oggetto dell’attività ordinaria d’impresa, al netto di resi, sconti, abbuoni e premi. Sono acquisti inerenti al valore della produzione che, classificati per natura – ovvero in base alla causa economica che li ha generati – risultano strettamente correlati con i valori inseriti nella lettera A Ricavi.

_______________________________________________________________________________________

ALTRI CONTI D’ORDINE – Menu Stato patrimoniale

Quanto non incluso in Leasing e garanzie (es. Fidejussioni).

_______________________________________________________________________________________

ALTRI CREDITI – Menu Stato patrimoniale

Nello schema Leanus di stato patrimoniale vengono riclassificati negli Altri Crediti tutti i crediti esclusi i credti commerciali.

_______________________________________________________________________________________

ALTRI DEBITI – Menu Stato patrimoniale

Nello schema Leanus di stato patrimoniale vengono riclassificati negli Altri Debiti tutti i Debiti esclusi i Debiti Fornitori, i Fondi e Debiti Finanziari.

_______________________________________________________________________________________

AMMORTAMENTI – Menu Conto economico

Ripartizioni di costi pluriennali tra gli esercizi di vita utile dei beni, facendoli partecipare come costo pro quota alla determinazione del reddito dei singoli esercizi. L’ammortamento misura contabilmente la perdita di valore di un bene (mobiliare o immobiliare) risultante da usura, vetustà o obsolescenza.

_______________________________________________________________________________________

ATTIVO FISSO NETTO (1 + 2 + 3 + 4) – Menu Stato patrimoniale

Somma di Immobiblizzazioni materiali, Immateriali Finanziarie al netto degli Ammortamenti.

_______________________________________________________________________________________

AVVIAMENTO – Menu Stato patrimoniale

L’avviamento o goodwill è un valore intangibile di un’impresa che riflette la sua posizione sul mercato. Nella definizione di avviamento vengono considerati una serie di fattori che, nel loro insieme, determinano il successo dell’azienda sul mercato e la sua possibilità di generare utili nel medio-lungo termine, quali:
- la clientela,
- l’organizzazione interna
- la capacità gestionale dell’imprenditore
- la localizzazione
- la notorietà
- il brand
e altri ancora.

_______________________________________________________________________________________

BENCHMARKING – Menu Generale

Processo di misurazione dei principali parametri aziendali attraverso il confronto con i migliori concorrenti o imprese leader (di solito con formazione di un mercato di riferimento). Indica il confronto tra le performance dell’azienda e quelle delle concorrenti posizionando l’impresa nello spazio.

_______________________________________________________________________________________

BILANCIO – Menu Generale

Insieme dei documenti contabili che un’impresa deve redigere periodicamente, allo scopo di rappresentare in modo veritiero, chiaro e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria al termine del periodo amministrativo, nonché il risultato economico dell’esercizio.

_______________________________________________________________________________________

BILANCIO CONSOLIDATO – Menu Generale

Per bilancio consolidato si intende il bilancio (Stato Patrimoniale, Conto Economico e Nota Integrativa) della società e come tale incorpora la situazione reddituale e patrimoniale di tutte le imprese che fanno parte della società stessa.

_______________________________________________________________________________________

BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA – Menu Generale

La forma abbreviata è una facoltà normata dall’ art. 2435-bis del codice civile che permette a Srl o Spa che rispettano i requisiti richiesti, una semplificazione degli schemi e dei dettagli informativi da fornire nel bilancio. Le società che possono scegliere la redazione in forma abbreviata sono: quelle che non hanno mai emesso titoli negoziati in mercati regolamentati e che per il primo anno o per due esercizi consecutivi rientrano in specifici parametri dimensionali economico patrimoniali e di numero di dipendenti.

_______________________________________________________________________________________

BREAK-EVEN POINT

Il Break Even è riferito all’EBIT. Indica il valore dei Ricavi che consente di coprire il Totale dei Costi Operativi, degli Ammortamenti, delle Svalutazioni e degli Accantonamenti.

_______________________________________________________________________________________

BUSINESS PLAN – Menu Generale

Il business plan è un documento, strutturato secondo uno schema preciso e rigido, che sintetizza i contenuti e le caratteristiche del progetto imprenditoriale (business idea) o di possibili ipotesi alternative di sviluppo di un progetto esistente. Viene utilizzato sia per la pianificazione e gestione aziendale che per la comunicazione esterna, in particolare verso potenziali finanziatori o investitori. E’ uno strumento utile per valutare in modo consapevole i punti di forza e le capacità del progetto imprenditoriale. Non deve però essere considerato uno strumento assoluto, ma uno strumento dinamico, adattabile ai cambiamenti che avvengono all’interno o all’esterno dell’impresa.

_______________________________________________________________________________________

CAPITALE CIRCOLANTE CARATTERISTICO – Menu Stato patrimoniale

E’ la somma di Crediti Clienti e Rimanenze al netto dei Debiti Fornitori. Consente di determinare l’assorbimento di risorse finanziarie derivanti dalla gestione caratteristica.

_______________________________________________________________________________________

CAPITALE CIRCOLANTE NETTO (5+6) – Menu Stato patrimoniale

E’ la somma di Capitale Circolante Caratteristico e NON Caratteristico.

_______________________________________________________________________________________

CAPITALE CIRCOLANTE NON CARATTERISTICO – Menu Stato patrimoniale

E’ la somma di Altri Crediti e Altri Debiti. Consente di determinare l’assorbimento di risorse finanziarie derivanti dalla gestione NON caratteristica.

_______________________________________________________________________________________

CAPITALE INVESTITO NETTO (A + B + 7) – Menu Stato patrimoniale

E’ la somma degli impieghi ovvero Attivo fisso Netto, Circolante Netto e Fondi (-). Indica il complesso delle risorse impiegate per svolgere le attività aziendali.

_______________________________________________________________________________________

CAPITALE SOCIALE – Menu Stato patrimoniale

Rappresenta il capitale conferito dai soci al momento della costituzione dell’impresa. Versamenti a titolo di capitale sociale possono essere operati anche in seguito, quando la vita dell’impresa lo richiede.

_______________________________________________________________________________________

CASH FLOW ATTIVITÀ DI FINANZIAMENTO – Menu Rendiconto Finanziario

Flussi finanziari connessi all’attività di finanziamento. Comprendono i flussi che derivano dall’ottenimento o dalla restituzione di disponibilità liquide sotto forma di capitale di rischio o di capitale di debito. Evidenzia le modifiche intervenuto nella dimensione e composizione dei finanziamenti e del capitale netto.

_______________________________________________________________________________________

CASH FLOW ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO – Menu Rendiconto Finanziario

Flussi finanziari inerenti all’attività di investimento. Comprendono i flussi che derivano dall’acquisto e dalla vendita delle immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie e delle attività finanziarie non immobilizzate.

_______________________________________________________________________________________

CASH FLOW CAPITALE CIRCOLANTE OPERATIVO – Menu Rendiconto Finanziario

Flussi finanziari rinvenienti dalla variazione del capitale circolante operativo. Comprendono i flussi che scaturiscono dalle variazioni nei termini di pagamento concordati coi in fornitori o di incasso pattuiti con i clienti e dalla variazione delle scorte. Costituiscono una parte del Cash Flow Operativo. Rappresentano l’investimento dell’impresa in termini di capitale circolante.

_______________________________________________________________________________________

CASH FLOW OPERATIVO – Menu Rendiconto Finanziario

Flussi finanziari relativi alla gestione reddituale. Comprendono i flussi che derivano dall’acquisizione, produzione e distribuzione di beni e della fornitura di servizi e gli altri flussi non ricompresi nell’attività di investimento e di finanziamento o di investimento.

_______________________________________________________________________________________

CONSUMI – Menu Conto economico

Voce che rileva i ricavi in natura:
- lavori di costruzione di beni materiali (impianti, fabbricati, macchinari, ecc.) o lavori di ricostruzione, ampliamento e ristrutturazione di beni preesistenti;
- costi di studi e ricerche ed altri costi di creazione di entità immateriali capitalizzati (es.: Know how, brevetti, marchi, licenze, ecc.) iscritti all’attivo del bilancio.
La determinazione del valore delle immobilizzazioni “autoprodotte’’ dall’impresa, fa fatta preferibilmente in base ad una configurazione di costo pieno: costo primo o costo di fabbricazione, che comprende una quota di costi generali industriali o di fabbricazione.

_______________________________________________________________________________________

CONTI D’ORDINE – Menu Stato patrimoniale

I conti d’ordine sono i conti che i contabili definiscono di memoria e che sono deputati ad accogliere, nell’ambito del sistema informativo, tutte le poste che non costituiscono costo, ricavo, attività e passività. Es. gli impegni, il possesso di beni di terzi (leasing), I beni propri depositati presso terzi, le riprese fiscali da non dimenticare, quanto altro occorra tenere a memoria.

_______________________________________________________________________________________

COSTI / RICAVI – Menu Conto economico

L’indice misura l’incidenza del totale dei costi sui ricavi.

_______________________________________________________________________________________

COSTI FISSI COMMERCIALI – Menu Conto economico

Costi direttamente correlati all’attività di commercializzazione del prodotto/servizio che non dipendono/variano in funzione della quantità venduta.

_______________________________________________________________________________________

COSTI FISSI PRODUZIONE – Menu Conto economico

Costi direttamente correlati alla produzione che non dipendono/variano in funzione del volume d’affari (ricavi).

_______________________________________________________________________________________

COSTI GENERALI AMMINISTRATIVI – Menu Conto economico

Costi riferibili alla funzione amministrativa. A titolo di esempio, rientrano tra essi:
- costi per il funzionamento degli organi sociali (compensi ad amministratori, a sindaci, costi per la convocazione dell’assemblea);
- costi del personale amministrativo contabile e addetti al centro elaborazione dati (retribuzioni, contributi, indennità di fine rapporto);
- costi generali di amministrazione (spese di cancelleria, spese postali, telefoniche, consulenze, abbonamenti a riviste e giornali, spese per locali adibiti ad uffici amministrativi, ecc..)

_______________________________________________________________________________________

COSTI TOTALI – Menu Conto economico

I Costi Totali scaturiscono dalla somma dei Costi Variabili + Ammortamenti, Accantonamenti e Svalutazioni + Costi Fissi + Acquisti.

_______________________________________________________________________________________

COSTI VARIABILI COMMERCIALI – Menu Conto economico

Costi che si modificano al variare della quantità venduta direttamente correlati alla attività di commercializzazione, indipendentemente dalla produzione effettuata nel periodo (Ricavi).

_______________________________________________________________________________________

COSTI VARIABILI PRODUZIONE – Menu Conto economico

Costi che si modificano al variare della quantità prodotta direttamente correlati alla produzione, indipendentemente dalla effettiva vendita del prodotto.

_______________________________________________________________________________________

COSTO PERSONALE – Menu Conto economico

Tolate dei costi relativi al personale legato all’azienda da da contratto di lavoro dipendente comprensivo di Retribuzioni, Oneri Sociali a carico dell’azienda e TFR.

_______________________________________________________________________________________

COSTO PERSONALE PERCENTUALE – Menu Conto economico

Costo del personale riferito ai Costo Totali.

_______________________________________________________________________________________

COSTO PERSONALE MEDIO – Menu Conto economico

Costo del personale/Numero Dipendenti

_______________________________________________________________________________________

CREDITI CLIENTI – Menu Stato patrimoniale

Importi dovuti dai clienti all’azienda per i prodotti venduti o per la prestazione di servizi.

_______________________________________________________________________________________

DEBITI FINANZIARI – Menu Stato patrimoniale

Rappresentano i debiti di natura finanziaria a breve e medio/lungo termine. Se sommati ai debiti di natura non finanziaria danno origine al capitale di terzi o capitale di prestito.

_______________________________________________________________________________________

DEBITI FINANZIARI A BREVE TERMINE – Menu Stato patrimoniale

Sono costituiti dai debiti di natura finanziaria con scadenza massima entro i 12 mesi.

_______________________________________________________________________________________

DEBITI FORNITORI – Menu Stato patrimoniale

Sono gli importi dovuti dall’azienda ai propri fornitori in seguito all’acquisto di beni o di servizi.

_______________________________________________________________________________________

DEBITI NON FINANZIARI – Menu Stato patrimoniale

Sono rappresentati delle poste Debiti vs Fornitori e Altri Debiti di natura non finanziaria.

_______________________________________________________________________________________

DEBITO MASSIMO – Menu Stato patrimoniale

Indebitamento massimo teorico ammissibile per la società senza compromettere il proprio equilibrio finanziario.

_______________________________________________________________________________________

ENTERPRISE VALUE (Asset Based) – Menu Rating

Consente di stimare il valore complessivo dell’impresa mediante l’utilizzo del metodo patrimoniale. È un’espressione corrente della massa patrimoniale dell’impresa oggetto di valutazione.

_______________________________________________________________________________________

ENTERPRISE VALUE – Menu Rating

Rappresenta la stima del valore complessivo dell’impresa calcolato mediante il metodo di valutazione dei Multipli (EBITDA per Multiplo) metodo ASSET based, DCF o altre metodologie.

_______________________________________________________________________________________

EQUITY VALUE – Menu Rating

Rappresenta la stima del controvalore del Patrimonio Netto di una impresa calcolato mediante il metodo di valutazione dei Multipli (EBITDA per Multiplo – PFN) metodo ASSET based, DCF o altre metodologie.

_______________________________________________________________________________________

FIDEJUSSIONI – Menu Stato patrimoniale

Garanzia di carattere personale mediante la quale un soggetto (fideiussore) si obbliga nei confronti del creditore a soddisfare in via accessoria l’obbligazione assunta da altri.

_______________________________________________________________________________________

FIDO CONSIGLIATO – Menu Rating

Importo del fido commerciale teoricamente concedibile alla controparte in relazione alla propria struttura economico-finanziaria e patrimoniale.

_______________________________________________________________________________________

FINANZIAMENTI BREVE TERMINE – Menu Stato patrimoniale

Sono costituiti dai debiti di natura finanziaria con scadenza massima entro i 12 mesi.

_______________________________________________________________________________________

FINANZIAMENTI MEDIO/LUNGO TERMINE – Menu Stato patrimoniale

Sono costituiti dai debiti di natura finanziaria con scadenza oltre i 12 mesi.

_______________________________________________________________________________________

FONDI – Menu Stato patrimoniale

Costituiscono fondi per accantonamento TFR e di altra natura.

_______________________________________________________________________________________

FONDO AMMORTAMENTO – Menu Stato patrimoniale

Scrittura dello stato patrimoniale che indica il totale di tutte le somme accumulate negli anni relative agli ammortamenti effettuati di anno in anno per tutti i cespiti presenti in azienda. Il fondo ammortamento è un fondo di rettifica dell’attivo, ovvero una posta passiva che ha la funzione di correggere i maggiori valori iscritti nell’attivo, non rappresenta quindi una vera e propria passività.

_______________________________________________________________________________________

FONTI – Menu Stato patrimoniale

Somma di Patrimonio Netto e PFN. Costituiscono le risorse accumulate dall’impresa ed impiegate per la gestione aziendale.

_______________________________________________________________________________________

GESTIONE FINANZIARIA – Menu Conto economico

È l’attività volta al reperimento dei mezzi finanziari necessari all’attività d’impresa e all’impiego delle risorse eccedenti. La gestione finanziaria è riferibile alle operazioni di raccolta delle fonti di finanziamento attraverso l’indebitamento con i terzi, con conseguente sorgere di oneri finanziari ed è inoltre riferibile alle operazioni che danno vita a proventi finanziari attivi derivanti dall’acquisizione di partecipazioni, titoli, depositi bancari ecc. Il capitale è il fattore produttivo che determina le operazioni che rientrano in questa voce di bilancio.

_______________________________________________________________________________________

GESTIONE STRAORDINARIA – Menu Conto economico

Risultato economico relativo alle operazioni una tantum, non rientranti nella normale attività imprenditoriale. La gestione straordinaria riassume tutte le operazioni che determinano proventi o costi che non sono riferibili nè alla gestione caratteristica né a quella finanziaria come ad esempio plusvalenze e minusvalenze di natura eccezionale e non ripetitiva, sopravvenienze passive derivanti da furti, calamità, incendi, sopravvenienze attive derivanti da provvedimenti normativi.

_______________________________________________________________________________________

IMMOBILIZZAZIONI – Menu Stato patrimoniale

Le immobilizzazioni sono elementi patrimoniali destinati ad essere utilizzati durevolmente – Cod. Civ. art. 2424-bis, 1°c.

_______________________________________________________________________________________

IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE – Menu Stato patrimoniale

Partecipazioni in imprese controllate, collegate e altre imprese, crediti verso imprese controllate, collegate, controllanti e verso terzi, altri titoli e azioni proprie.

_______________________________________________________________________________________

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI – Menu Stato patrimoniale

Risorse aventi una particolare connotazione immateriale, ottenute dall’impresa in conseguenza di un accadimento passato e capaci di generare benefici economici futuri. Principali Voci di immobilizzazioni immateriali:

  1. Costi di impianto e di ampliamento.
  2. Costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicità.
  3. Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno.
  4. Concessioni, licenze, marchi e diritti simili.
  5. Avviamento
  6. Immobilizzazioni in corso e acconti

_______________________________________________________________________________________

IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI – Menu Stato patrimoniale

Le immobilizzazioni materiali sono rappresentate da beni di uso durevole utilizzati per la produzione e commercializzazione di beni e servizi dell’impresa, oppure investimenti immobiliari acquisiti con l’obiettivo di percepire canoni di locazione o di maturare un incremento delle proprietà. Si concretizzano in costi sostenuti, comuni a più esercizi produttivi, che concorrono al processo di produzione di vari periodi di imposta.

_______________________________________________________________________________________

IMPIEGHI – Menu Stato patrimoniale

L’ammontare complessivo degli investimenti in essere in un dato momento (A, Attivo Fisso Netto + B, Capitale circolante netto+ C, Capitale investito netto).

_______________________________________________________________________________________

IMPOSTE – Menu Conto economico

L’IRES, acronimo di Imposta sul reddito delle società è una imposta proporzionale e personale con aliquota del 27,50%. IRAP – Imposta Regionale sulle Attività Produttive – assume la natura di imposta propria della Regione e, nella sua applicazione più comune, colpisce il valore della produzione netto delle imprese, ossia, in termini generali, il reddito prodotto al lordo dei costi per il personale e degli oneri e dei proventi di natura finanziaria.

_______________________________________________________________________________________

IMPOSTE/RICAVI – Menu Conto economico

L’indicatore che mostra il peso delle imposte sul fatturato.

_______________________________________________________________________________________

INDEBITAMENTO – Menu Stato patrimoniale

Totale Debiti dell’impresa. Si dividono tra finanziari e non finanziari.

_______________________________________________________________________________________

INDEBITAMENTO/RICAVI – Menu Sintesi Eco/Fin

Il rapporto è utile per rappresentare il livello di indebitamento per realizzare un determinato ammontare di fatturato (peso della struttura finanziaria). Valori elevati sono sintomo di una possibile difficoltà a fronteggiare correttamente gli impegni assunti mediante i soli flussi finanziari rinvenienti dalle vendite.

_______________________________________________________________________________________

INDEBITAMENTO FINANZIARIO/RICAVI – Menu Sintesi Eco/Fin

E’ utile per rappresentare il livello di indebitamento finanziario per realizzare un determinato ammontare di fatturato. Valori elevati sono sintomo di una possibile difficoltà a fronteggiare correttamente gli impegni assunti, in termini di indebitamento finanziario, mediante i soli flussi finanziari rinvenienti dalle vendite.

_______________________________________________________________________________________

INDEBITAMENTO FINANZIARIO BREVE – Menu Stato patrimoniale

Vedi Debiti Finanziari a Breve.

_______________________________________________________________________________________

INDEBITAMENTO NON FINANZIARIO – Menu Stato patrimoniale

Debiti per i quali non è previsto un onere finanziario (es Debiti Vs Fornitori).

_______________________________________________________________________________________

INDEBITAMENTO NON FINANZIARIO/RICAVI – Menu Sintesi Eco/Fin

E’ utile per rappresenta il livello di indebitamento non finanziario per realizzare un determinato ammontare di fatturato. Valori elevati sono sintomo di una possibile difficoltà a fronteggiare correttamente gli impegni assunti, in termini di indebitamento non finanziario, mediante i soli flussi finanziari rinvenienti dalle vendite.

_______________________________________________________________________________________

INFOCAMERE – Menu Generale

Società di informatica delle Camere di Commercio italiane, è la struttura tecnologica a supporto del patrimonio informativo e di servizi del sistema camerale. Infocamere acquisisce e distribuisce dati di bilancio e visure camerali di qualunque impresa italiana, individuale o collettiva, iscritta al Registro delle imprese tenuto dalle Camere di Commercio Italiane (una per ogni provincia).

_______________________________________________________________________________________

LEANUS EVALUATION – Menu Generale

Valutazione del profilo economico patrimoniale e finanziario di un’impresa.

_______________________________________________________________________________________

LEANUS FLASH – Menu Generale

Schema grafico riassuntivo ideato da Leanus che sintetizza in un colpo d’occhio i principali valori del conto economico e dello stato patrimoniale e relativi indici di Bilancio.

_______________________________________________________________________________________

LEVA OPERATIVA – Menu Sintesi Eco/Fin

La Leva Operativa esprime l’effetto sul Reddito Operativo di una variazione dei volumi di vendita. Esso dipende dalla struttura dei costi dell’azienda in riferimento al rapporto tra i Costi Fissi e quelli Variabili. Dato un determinato livello produttivo, la Leva Operativa è quindi definibile come il rapporto tra la variazione in termini percentuali del Reddito Operativo e la variazione, sempre in termini percentuali, delle vendite. Ne consegue che in presenza di un elevato livello di Leva Operativa vi siano rischi gestionali accentuati, ma anche elevate occasioni di crescita del Reddito Operativo.

_______________________________________________________________________________________

LEANUS SCORE – Menu Rating

Indicatore proprietario che identifica il profilo di rischio di un periodo contabile.

_______________________________________________________________________________________

LIQUIDITÀ – Menu Stato patrimoniale

Risorse Finanziarie disponibili (Cassa è Disponibilità di conto).

_______________________________________________________________________________________

LIQUIDITÀ DIFFERITE – Menu Stato Patrimoniale per Liquidità

Contiene le poste di bilancio convertibili in liquidità nell’arco di un tempo massimo di 12 mesi.

_______________________________________________________________________________________

LIQUIDITÀ IMMEDIATA – Menu Stato Patrimoniale per Liquidità

Comprende la liquidità in capo all’azienda e gli impieghi monetizzabili in tempi brevi.

_______________________________________________________________________________________

MARGINE CONTRIBUZIONE (B + 2) – Menu Conto economico

Contributo fornito dai Ricavi alla copertura dei costi fissi.

_______________________________________________________________________________________

MARGINE DI STRUTTURA (B + 2) – Menu Stato Patrimoniale per Liquidità

Il Margine di Struttura è il risultato della differenza tra il Patrimonio Netto e l’Attivo Immobilizzato. L’indicatore pone in evidenza il grado di copertura delle Immobilizzazioni attraverso i Mezzi Propri.

_______________________________________________________________________________________

MARGINE DI TESORERIA – Menu Stato Patrimoniale per Liquidità

Il Margine di Tesoreria scaturisce dalla differenza tra la Liquidità aziendale (Liquidità Immediata + Liquidità Differite) e le Passività Correnti. Esso consente di verificare il grado di copertura dell’indebitamento a breve termine mediante la liquidità aziendale.

_______________________________________________________________________________________

MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) – Menu Conto economico

MOL (Margine Operativo Lordo) o EBITDA (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization): è un indicatore di redditività che evidenzia il reddito di un’azienda basato solo sulla sua gestione caratteristica, al lordo, quindi, di deprezzamento di beni e ammortamenti, interessi (gestione finanziaria) e tasse (gestione fiscale).

_______________________________________________________________________________________

MARGINE OPERATIVO NETTO (EBIT) O REDDITO OPERATIVO – Menu Conto economico

EARNINGS, BEFORE Interest and TAXES o reddito operativo aziendale, indica il risultato ante gestione finanziaria, gestione straordinaria e tasse. L’EBIT è il reddito che l’azienda è in grado di generare prime della remunerazione del capitale, comprendendo in quest’ultimo sia il capitale di terzi (indebitamento) sia il capitale proprio.

_______________________________________________________________________________________

MODELLO DI BUSINESS – Menu Generale

L’azienda viene inoltre classificata sulla base della tipologia dell’attività svolta e inserita in uno dei seguenti modelli di business:
- Services: Aziende che impiegano prevalentemente risorse umane come principale fattore di produzione. Incidenza dei consumi sui ricavi inferiore o uguale al 20%.
- Traditional: Aziende che trasformano materie prime in prodotti finiti. Incidenza dei Consumi sui Ricavi compresa tra il 20% e il 75%.
- Trader: Aziende che basano la propria attività prevalentemente sulla capacità di acquistare e rivendere prodotti finiti. Incidenza dei Consumi sui ricavi maggiore del 75%.

_______________________________________________________________________________________

MOL EBITDA (C + 3) – Menu Conto economico

MOL (Margine Operativo Lordo) o EBITDA (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization): è un indicatore di redditività che evidenzia il reddito di un’azienda basato solo sulla sua gestione caratteristica, al lordo, quindi, di deprezzamento di beni e ammortamenti, interessi (gestione finanziaria) e tasse (gestione fiscale).

_______________________________________________________________________________________

MON EBIT (D + 4) – Menu Conto economico

MON (Margine Operativo Netto) o EBIT (Earnings Before Interests and Taxes) o anche reddito operativo aziendale, indica il risultato ante oneri finanziari. L’EBIT è il reddito che l’azienda è in grado di generare prima della remunerazione del capitale, comprendendo sia il capitale di terzi (indebitamento) sia il capitale proprio (patrimonio netto).

_______________________________________________________________________________________

NOTA INTEGRATIVA – Menu Generale

E’ parte integrante del bilancio d’esercizio ed ha lo scopo di completare i dati dei prospetti contabili (Stato patrimoniale e Conto economico), fornendo ulteriori informazioni quantitative e descrittive.

_______________________________________________________________________________________

NUMERO DIPENDENTI – Menu Conto economico

_______________________________________________________________________________________

ONERI FINANZIARI – Menu Conto economico

Costi relativi al reperimento di fonti di finanziamento attraverso l’indebitamento con i terzi.

_______________________________________________________________________________________

PASSIVITÀ CONSOLIDATE – Menu Conto economico

Indebitamento che darà luogo ad un esborso monetario in un periodo successivo ai 12 mesi.

_______________________________________________________________________________________

PASSIVITÀ CORRENTI – Menu Conto economico

Indebitamento che darà luogo ad un esborso monetario in un periodo massimo non superiore a 12 mesi.

_______________________________________________________________________________________

PATRIMONIO NETTO (8 + 9 + 10 + 11) – Menu Stato patrimoniale

E’ l’insieme dei mezzi propri (rappresentano capitale di pieno rischio, poiché si tratta di capitali sottoposti integralmente alle sorti dell’azienda ed operanti come garanzia nei confronti dei terzi) determinato dalla somma del capitale conferito dal proprietario (o dai soci) in sede di costituzione dell’azienda o durante la vita della stessa con apporti successivi e dall’autofinanziamento.

_______________________________________________________________________________________

PFN (E + 14) – Menu Stato patrimoniale

La posizione finanziaria netta (PFN) fornisce una misura dell’indebitamento finanziario netto, cioe’ dell’ ammontare dei debiti di natura finanziaria contratti dall’azienda da cui vengono dedotte le disponibilita’ finanziarie.

_______________________________________________________________________________________

PFN/EBITDA – Menu Stato patrimoniale

Il rapporto indica la capacità dell’azienda di onorare gli impegni finanziari. Maggiore è il rapporto, minori sono le probabilità dell’impresa di ripagare il debito contratto verso il sistema. Minore è il rapporto, maggiore è la capacità dell’impresa di produrre ricchezza e quindi risorse Finanziarie adeguate per far fronte regolarmente ai propri impegni.

_______________________________________________________________________________________

PIL ANALISI – Menu Sintesi Eco/Fin

E’ la stima del PIL prodotto dall’azienda oggetto di analisi (o dal Gruppo).

_______________________________________________________________________________________

PIL ANALISI/PIL ITALIA PERCENTUALE – Menu Sintesi Eco/Fin

Evidenzia l’incidenza del PIL prodotto dall’azienda rispetto al PIL nazionale.

_______________________________________________________________________________________

BENCHMARK/POSIZIONAMENTO COMPETITIVO – Menu Benchmark

Permette di tracciare le coordinate del posizionamento dell’Impresa rispetto ai concorrenti. La metodologia di lavoro si sull’analisi di una serie di parametri numerici e di valutazione rappresentabili su grafici esemplificativi. Grazie ad essi è possibile studiare:
- le variabili che influenzano il valore percepito da parte del proprio target di clienti;
- i fattori critici che determinamo la performance, i punti di forza e i punti di debolezza.
Comprendere a fondo il posizionamento competitivo dell’Azienda è fondamentale per poter sviluppare strategie di marketing approriate al proprio target e alle proprie caratteristiche distintive.

_______________________________________________________________________________________

PROTESTI – Menu Acquisto Documenti

Il Registro Informatico dei Protesti (Registro Protesti) è la banca dati ufficiale nella quale le Camere di Commercio pubblicano, per il territorio di competenza e con cadenza mensile, tutti i nominativi dei soggetti che hanno subìto una levata di protesto per:
- non aver pagato un vaglia cambiario (pagherò);
- non aver pagato un assegno bancario o postale;
- non aver pagato una tratta accettata (cambiale).

_______________________________________________________________________________________

QUADRATURA BILANCIO – Menu Stato patrimoniale

Fa riferimento al Completamento degli schemi di riclassificazione Leanus.

_______________________________________________________________________________________

QUOTA DI MERCATO – Menu Benchmark

Rappresenta la quota di mercato, calcolata sulla base dei ricavi, delle varie società oggetto di confronto.

_______________________________________________________________________________________

RATING – Menu Rating

Il rating, in italiano valutazione, è un metodo utilizzato per classificare sia i titoli obbligazionari, sia le imprese (vedi anche modelli dirating IRB secondo Basilea 2) in base al loro rischio finanziario.

_______________________________________________________________________________________

REDDITO ANTE IMPOSTE EBT (E + 5 + 6) – Menu Conto economico

Il reddito ante imposte, o EBT (Earnings Before Taxes) è un indicatore economico determinato come differenza tra i ricavi ed i costi aziendali, ad eccezione delle imposte sul reddito (in Italia attualmente IRES ed IRAP). E’ calcolato partendo dal Risultato ante oneri finanziari (EBIT) con la seguente formula : EBT+ Gestione Finanziaria+ Gestione straordinaria.

_______________________________________________________________________________________

REDDITO NETTO (F + 7) – Menu Conto economico

E’ il risultato dell’esercizio di impresa, al netto delle imposte.

_______________________________________________________________________________________

REGISTRO IMPRESE – Menu Acquisto Documenti

Il Registro Imprese è un registro pubblico che, già previsto dal Codice Civile, ha avuto completa attuazione a partire dal 1996, con la Legge relativa al riordino delle Camere di Commercio e con il successivo Regolamento di attuazione. Il Registro Imprese può essere definito come l’anagrafe delle imprese: vi si trovano infatti i dati (costituzione, modifica, cessazione) di tutte le imprese con qualsiasi forma giuridica e settore di attività economica, con sede o unità locali sul territorio nazionale, nonché gli altri soggetti previsti dalla legge.
Il Registro Imprese fornisce quindi un quadro completo della situazione giuridica di ciascuna impresa ed è un archivio fondamentale per l’elaborazione di indicatori di sviluppo economico ed imprenditoriale in ogni area di appartenenza.

_______________________________________________________________________________________

RENDICONTO FINANZIARIO – Menu Rendiconto Finanziario

Il rendiconto finanziario è un documento finanziario in cui una società riassume tutti i flussi di cassa che sono avvenuti in un determinato periodo. Il documento, in particolare, riassume le fonti che hanno incrementato i fondi liquidi disponibili per la società e gli impieghi che, al contrario, hanno comportato un decremento delle stesse liquidità.

_______________________________________________________________________________________

RICAVI – Menu Conto economico

Voce che contiene tutti gli elementi che concorrono alla determinazione della produzione ottenuta indipendentemente dall’effettiva vendita del prodotto e derivanti sia dalla gestione caratteristica che extracaratteristica. E’ calcolata come somma dei ricavi delle vendite e/o delle prestazioni di servizi:
- ricavi di vendita;
- incremento di produzione interna (variazioni di magazzino, costruzioni interne);
- proventi di gestioni accessorie.

_______________________________________________________________________________________

RIMANENZE – Menu Stato patrimoniale

Le rimanenze esprimono cicli economici non conclusi, ovvero che si trovano in corso di svolgimento alla data di chiusura dell’esercizio. Per il principio di competenza economica è necessario che il valore delle rimanenze sia stornato dall’esercizio in corso e rinviato a carico dell’esercizio successivo.

_______________________________________________________________________________________

RISERVE e SURPLUS – Menu Stato patrimoniale

Vengono costituite trattenendo nell’impresa gli utili conseguiti che non vengono distribuiti ai soci, e che quindi rappresentano una forma di autofinanziamento adottata dall’impresa stessa. Le riserve di utili possono essere: obbligatori e (o legali), statutarie, facoltative.

_______________________________________________________________________________________

RISULTATO ANTE IMPOSTE (EBT) – Menu Conto economico

EARNINGS, BEFORE,TAXES o reddito ante imposte rappresenta il reddito al lordo delle imposte.

_______________________________________________________________________________________

STAKEHOLDERS – Menu Generale

Insieme dei soggetti che hanno un interesse nei confronti di un’organizzazione e che con il loro comportamento possono influenzarne l’attività. Fanno, ad esempio, parte di questo insieme: i clienti, i fornitori, i finanziatori (banche e azionisti), i collaboratori, ma anche gruppi di interesse esterni, come i residenti di aree limitrofe all’azienda o gruppi di interesse locali.

_______________________________________________________________________________________

TOTALE COSTI FISSI – Menu Conto economico

Somma dei precedenti punti (3.1+3.2+3.3)

_______________________________________________________________________________________

TOTALE COSTI VARIABILI – Menu Conto economico

= (2.1+2.2)

_______________________________________________________________________________________

VALORE AGGIUNTO (A + 1) – Menu Conto economico

Differenza tra Ricavi e Consumi. Indica il valore che il processo produttivo è in grado di aggiungere alle materie prime utilizzate.

_______________________________________________________________________________________

VALORE DELLA PRODUZIONE – Menu Conto economico

Il valore della produzione scaturisce dalla somma algebrica tra: ricavi delle vendite e delle prestazioni, variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti, variazione dei lavori in corso su ordinazione, incrementi di immobilizzazioni per lavori interi e altri ricavi e proventi (con separata indicazione dei contributi in conto esercizio). Consente di ottenere la produzione interna lorda, ovvero l’ammontare complessivo della produzione indipendentemente dal quello delle vendite. Si differenzia dal fatturato che rappresenta unicamente i ricavi dalle vendite.

_______________________________________________________________________________________

VARIAZIONE RIMANENZE – Menu Conto economico

E’ calcolata come differenza fra rimanenze finali (il cui importo si ritrova nello stato patrimoniale) e rimanenze iniziali di tutti i beni destinati alla vendita: prodotti finiti e sottoprodotti, merci, semilavorati, prodotti in corso di lavorazione. Se il valore finale delle rimanenze supera quello iniziale, la differenza prende il segno positivo e si aggiunge all’importo delle altre voci dell’aggregato; in caso contrario la differenza prende segno negativo.

_______________________________________________________________________________________

VERIFICA QUADRATURA – Menu Stato patrimoniale

Indica il completamento degli schemi di riclassificazione Leanus di Conto Economico Gestionale e Stato Patrimoniale Fonte-Impieghi.

_______________________________________________________________________________________

VISURE – Menu Generale

Documento che fornisce tutte le informazioni pubbliche disponibili di qualunque impresa italiana, individuale o collettiva, iscritta al Registro delle imprese tenuto dalle Camere di Commercio Italiane (una per ogni provincia). Per ottenere la visura camerale di una data impresa è necessario recarsi all’apposito sportello del Registro delle imprese o scaricare il dato dai siti dei distributori di Infocamere sul mercato.

_______________________________________________________________________________________

WEB REPUTATION – Menu Generale

Ricerca online che permette di conoscere in tempo reale cosa si dice il Web di un’azienda o del suo top management, di un marchio o di un particolare prodotto.

_______________________________________________________________________________________

Z SCORE DI ALTMAN – Menu Rating

Modello statistico ideato da Edward Altman che misura la probabilità di fallimento per le aziende. Ideato nel 1968 per le quotate in borsa è stato in seguito sviluppato un modello Z-Score, che analizza anche la probabilità di fallimento delle aziende non quotate. Al diminuire dello Z-Score aumenta la probailità statistica di fallimento.

_______________________________________________________________________________________

Scarica quì l’elenco di tutte le funzionalità della piattaforma Leanus

Feedback

E’ stato d’aiuto?

Si No
You indicated this topic was not helpful to you ...
Could you please leave a comment telling us why? Thank you!
Thanks for your feedback.

Pubblica il tuo feedback su questo topic.

Perfavore, non utilizzare per richieste di supporto.
Per il supporto clienti, contattaci qui.

Pubblica commento