Inizia Ora

Come riclassificare un PIANO dei CONTI

Nella migliore delle ipotesi i bilanci disponibili sul sistema sono relativi all’esercizio chiuso 5/6 mesi prima. Spesso l’ultimo bilancio disponibile è relativo addirittura a 20 mesi prima. Ecco allora che diventa necessario integrare le informazioni pubbliche con i bilanci di verifica ricevuti direttamente dal Cliente.

Questo video mostra operativamente come caricare i dati (senza digitarli manualmente), riclassificarli ed ottenere un modello di analisi completo per la valutazione del merito di credito e del profilo economico, patrimoniale e finanziario dell’azienda.

Il MARGINE di CONTRIBUZIONE – cosa è e come utilizzarlo

Il Margine di Contribuzione è la differenza tra i Ricavi e i costi direttamente collegati; per ottenere il margine di contribuzione è sufficiente sottrarre dai Ricavi il valore dei Consumi (Acquisti + Variazione Rimanenze) e i Costi Variabili. Se, ad esempio, i Ricavi sono pari a 1000 e il Margine di Contribuzione è pari al 4%, vuol dire che per ogni euro di Ricavi 960€ serviranno per coprire costi direttamente collegati alle vendite. 40€, ovvero il Margine di Contribuzione, potranno invece essere utilizzati per coprire Costi Fissi, Ammortamenti, Gestione Accessoria, Gestione Finanziaria e Imposte. A parità di altre condizioni, il Margine di Contribuzione percentuale rimane invariato al variare dei Ricavi. Nel nostro esempio, se i Ricavi raddoppiano, il Margine di Contribuzione percentuale rimane pari al 4%; il Margine di Contribuzione in valore assoluto sarà quindi pari a 80€.

Il Margine di Contribuzione (che dipende dalla corretta riclassificazione dei costi fissi e variabili) è una misura estremamente importante nei processi di valutazione del merito di credito. Da esso dipende il valore del Break-Even, la Leva Operativa e moltre altre misure. Può essere utilizzato, ad esempio, per capire se un’impresa sarà in grado o meno di mantenere il proprio equilibrio economico a seguito di una operazione di finanziamento. Nel nostro esempio, nel caso di un finanziamento che prevede Oneri Finanziari annui pari a 10, bisogna ipotizzare che l’impresa debba incrementare i propri ricavi del 25%; 250€ di Ricavi in più generano, infatti, un Margine di Contribuzione incrementale da utilizzare a copertura degli oneri finanziari esattamente pari a 10.

Guarda questo breve video e scopri di più!

Come trovare nuovi clienti nel B2B

Leanus ti permette di identificare e profilare nuovi clienti nel B2B in pochi clic. Guarda questo breve video.

LA RICERCA dei TARGET – l’Ateco può condurre in errore

L’analisi di imprese target e benchmark è ancor più complessa dell’analisi di una singola impresa. I filtri basati sugli Ateco o su alcuni indici (PFN/EBITDA, Ebitda % o altri) spesso restituiscono solo l’illusione di aver identificato le imprese adatte ai propri obiettivi. Con Leanus è possibile effettuare le analisi di benchmark in 4 modalità differenti, ciascuna coerente con la conoscenza del settore da parte dell’analista, la sua competenza e il tempo a disposizione per ottenere l’output. Guarda questo breve video e scopri come!
Accedi qui al Manuale Leanus

ANALISI di BILANCIO 2.0 – Leanus azzera i tempi di elaborazione

L’analisi di bilancio è una attività complessa che attraversa la maggior parte dei processi che riguardano i rapporti tra Banca, Impresa e Professionisti. Leanus azzera i tempi di elaborazione che generalmente richiedono lunghe ore di lavoro su excel, lasciando al Professionista la possibilità di modificare e integrare il modello di analisi, personalizzare i criteri di riclassificazione, effettuare infinite simulazioni.

Leanus effettua ogni elaborazione senza errori liberando tempo del Professionista da dedicare ad attività a maggior valore aggiunto e all’interpretazione dei numeri. Il modello di analisi Leanus prevede che ciascun indice o elaborazione sia disponibile in tempo reale sia sui dati storici, che per il Benchmark, il Business Plan e gli Aggregati di Imprese.

Indicatori della Crisi, Rendiconto Finanziario (OIC), Fascia MCC, DSCR, Capacità di indebitamento, KPI, Gestione CR, Enterprise Value, Targeting sono solo alcune delle elaborazioni possibili con Leanus.

Come potenziare l’ANALISI FINANZIARIA con la BUSINESS INFORMATION

Gli analisti utilizzano mediamente il 10% della Business Information che comprano. Informazioni anagrafiche, eventi negativi, soci e via dicendo servono a poco se non utilizzate in un contesto di analisi finanziaria che le sappia valorizzare. Poche ma utili! In questo breve video vediamo come ció avviene dentro Leanus grazie ai nuovi menú a tendina della pagina Home.

Il presente video ha finalità puramente didattiche e non intende in alcun modo esprimere giudizi o valutazioni sulle imprese eventualmente menzionate.

ANALISI di BILANCIO – Alcuni consigli utili

L’analisi di una impresa di qualsiasi dimensione è una attività complessa che richiede capacità di analisi e di interpretazione. Il profilo di rischio o il valore di una impresa non può essere sintetizzato solo da pochi indicatori o da un algoritmo. Per valutare una impresa è necessario prima valutare la completezza e la correttezza dei dati utilizzati per l’analisi (Fonte), riorganizzarli in modo da rappresentare al meglio l’azienda , analizzarne la storia (analisi del trend), posizionarla all’interno del proprio contesto competitivo (Benchmark), valutarne il possibile andamento e gli effetti di strategie e condizioni di mercato (Business Plan), analizzarne la struttura societaria, le partecipazioni, la presenza di eventi negative o notizie stampa.

Leanus consente di fare tutto questo in pochi istanti, partendo dalla sola ricerca dell’impresa per denominazione o Partita Iva. Il Menu “Home” è la Torre di Controllo da cui l’analista può monitorare tutti i movimenti e scegliere quali aspetti approfondire.

Prova il nuovo profilo Leanus FREE

Il nuovo profilo Leanus FREE adesso ti consente di ottenere il Conto Economico e lo Stato Patrimoniale riclassificato di tutte le imprese italiane e di visualizzare una presentazione professionale. E’ sufficiente registrarsi gratuitamente e dopo l’accesso ricercare l’impresa per denominazione o Partita Iva. Inoltre, per due imprese a tua scelta, durante la prova potrai visualizzare tutte le funzioni Leanus (incluso la Fascia MCC, gli indicatori della Crisi, i KPI, etc) o elaborare il Benchmark e il Business Plan. Per farlo è sufficiente selezionare una impresa e trasferirla in Area Riservata come mostrato nel video.

Con lo stesso profilo potrai inoltre effettuare una ricarica a partire da 20 CR da utilizzare per acquistare informazioni camerali o per elaborare in tempo reale bilanci non ancora presenti su Leanus o in fase di aggiornamento di cui hai bisogno con urgenza.

Infine, in qualsiasi momento sarà possibile attivare online l’upgrade al profilo Leanus PREMIUM, al costo di 480 €+IVA potrai navigare liberamente su tutto il database e analizzare in profondità fino a 20 imprese in Area Riservata.

La legge impone l’archiviazione della copia del documento di identità in corso di validità. Ricorda di spedirlo in fase di registrazione in modo da poter subito utilizzare il tuo account.

Come analizzare in pochi istanti un BILANCIO in PDF senza digitare alcun numero

Spesso il bilancio viene fornito dal Cliente prima che lo stesso sia disponibile presso il Registro delle Imprese. Ecco allora che prima di poterlo analizzare è necessario ricopiarlo, riclassificarlo, attività che richiedono tempo e non aggiungono alcun valore alla capacità di analisi. Leanus ti consente di ottenere lo stesso risultato (e molto altro) senza alcuno sforzo. Al momento la richiesta di elaborazione è gestita dal Centro Servizi, ma presto ci saranno delle novità che consentiranno di azzerare i tempi di caricamento ed elaborazione. Guarda questo breve video nel quale mostriamo un esempio reale relativo ad un bilancio 2019.

Come analizzare un SEGMENTO di MERCATO con Leanus

Testiamo con un caso reale – i Centri Analisi italiani – le funzionalità di Leanus che permettono di trovare, profilare e confrontare le imprese che operano in un certo settore e che rispondono ai nostri parametri di selezione come ad esempio: ATECO, Crescita, Rischio, Marginalità, Personale e via dicendo.

Come personalizzare le PRESENTAZIONI fatte con Leanus

Leanus ti consente di creare in pochi clic presentazioni personalizzate e documenti professionali da usare con le banche, nelle riunioni ed in moltissime altre occasioni. Le slide comprendono analisi numeriche, grafiche e anche i tuoi commenti e tutte le presentazioni possono essere archiviate. Guarda questo breve video per scoprire come!

Intervista al Direttore Generale di BANCA CRS

Cosa si può fare con la piattaforma Leanus? In che modo Leanus può supportare le Banche nelle analisi e nei processi di valutazione che riguardano le imprese italiane e straniere? Ascolta l’intervista del Direttore Generale della Banca Cassa di Risparmio di Savigliano Spa, Emanuele Regis.

Il nuovo servizio di Leanus: ELABORAZIONE della CENTRALE RISCHI

Leanus ha introdotto un nuovo servizio: l’elaborazione della Centrale Rischi. Questo servizio vi permette di trasformare il documento fornito dalla Centrale Rischi, tabellare e spesso molto voluminoso, in un documento snello che evidenzia le informazioni che servono. Come? Aggreghiamo i dati significativi, semplifichiamo la lettura e soprattutto forniamo una visione di sintesi per capire in maniera veloce e chiara la posizione della vostra azienda rispetto alla Centrale Rischi. Guarda questo breve video per capire come fare!

Il peso degli “ALTRI RICAVI”, ovvero quando la voce A5 va considerata operativa

Riclassificare un bilancio significa ricondurre la struttura contabile originaria ad uno schema più funzionale all’analisi che stiamo sviluppando. Un esempio frequente è la collocazione della voce A5 del Conto Economico civilistico. Questa voce si riferisce a ricavi e proventi diversi da quelli operativi che pertanto NON dovrebbe contribuire alla formazione del margine operativo (EBITDA ed EBIT). In alcuni casi tuttavia tali proventi possono riferirsi ad attività “correlate” a quelle caratteristiche e “proporzionali” alle stesse.

Nell’esempio trattiamo uno di questi casi in cui un’impresa metallurgica italiana presenta valori importanti della voce A5. Tali ricavi sono riferibili alla vendita dei “trucioli di metallo” che sono “scarti” generati dalla lavorazione principale. L’ipotesi applicata è che, essendo tale voce “costante” e “proporzionale” ai Ricavi operativi (voce A1) sia possibile cambiarne la collocazione nello schema riclassificato utilizzato dall’analista, aggiungendola ai Ricavi (A1). L’impatto può essere notevole su: marginalità, score, rating e molte altre elaborazioni…

Menù FONTE e RICLASSIFICAZIONE

Con Leanus è possibile riclassificare in automatico qualsiasi dato contabile (Bilancio italiano o straniero, situazione contabile, bilancino di verifica, piano dei conti valorizzato, etc) elaborato da un qualsiasi gestionale o anche in Excel e di modificare il modello di riclassificazione preimpostato e quindi adattarlo alla singola azienda. Inoltre Leanus consente anche di riclassificare una fonte dati proprietaria e caricarla in automatico e senza digitazione all’interno della piattaforma. Guardate questo breve video per scoprire come.

LEANUS – Bilancio 2019 e prospettive

Il 27 Maggio è stato approvato il Bilancio Leanus 2019. In questo breve video vi mostriamo i risultati commentati dagli Amministratori con alcune anticipazioni sul 2020.

Come valutare le imprese del SETTORE FLOROVIVAISTICO

Le Società agricole, le SAS, le SNC, e in generale i soggetti che dispongono di informazioni contabili parziali rendono ancor più complesso il processo di valutazione del merito di credito. Interagendo con l’imprenditore e conoscendo bene le dinamiche di settore è comunque possibile effettuare le opportune valutazioni per giungere a decisioni creditizie appropriate. Il video riporta una breve intervista effettuata ad Alessandro ARNOLDI, imprenditore e agronomo esperto del settore florovivaistico.

L’analisi di Bilancio inizia con una buona RICLASSIFICAZIONE

Esistono varie ragioni per riclassificare un bilancio; lo schema civilistico, ad esempio, consente di ricondurre ad uno schema standard il piano dei conti aziendale. Se l’obiettivo della riclassificazione è quello di una valutazione gestionale dell’azienda , la logica di riclassificazione adottata assume un ruolo critico. L’Ebitda, lo score, gli indici di bilancio solo per fare qualche esempio, non sono presenti nel bilancio civilistico e il loro valore dipende fortemente dal scelte di riclassificazione che dovrebbero essere in grado di rappresentare al meglio, attraverso i numeri, l’effettiva realtà aziendale.
La maggior parte degli score si basano sullo schema Civilistico o CE.BI e non sono influenzati da eventuali rettifiche apportate dall’analista. Leanus invece aggiorna in tempo reale le valutazioni, gli indici e gli score a seconda del modello di riclassificazione adottato. Il breve video mostra un esempio basato su numeri reali.

Come creare il BUSINESS PLAN di una START UP in 5 minuti

Quanto tempo hai da dedicare alla stesura stesura del Business Plan? Poco probabilmente, perchè le priorità del neo imprenditore devono essere altre: fare presentazioni ai i futuri clienti, incontrare i finanziatori, costruire il nuovo sito web e lavorare gomito a gomito con i colleghi. In questo breve video mostriamo come con Leanus bastano 5 minuti per elaborare un Business Plan e per determinare se e come l’idea imprenditoriale avrà successo in un mercato sempre più complesso e competitivo.

Le PMI COMMERCIALI hanno maggior bisogno di sostengno finanziario

Pochi giorni fa si è svolto il convegno finale dell’Osservatorio sulla Supply Chain Finance del Politecnico di Milano. Ai numerosi partecipanti è stata posta la domanda quale tra le PMI tra 2 e 15 Milioni di ricavi avranno più bisogno di risorse finanziarie a causa dell’Emergenza Coronavirus” (divise tra imprese manifatturiere, quelle che lavorano per commesse, quelle commerciali e quelle di servizi).
Per dare una risposta a questa domanda abbiamo analizzato i bilanci delle imprese in questione. Per ciascuna categoria è stato ipotizzato uno scenario pessimistico per il 2020 e una ripresa nel 2021 e misurati gli impatti sul profilo Economico, Patrimoniale e Finanziario. Nel video è riportata una sintesi di pochi minuti dell’analisi condotta da Leanus per il Politecnico di Milano.

L’impatto del Coronavirus sul SETTORE del VENDING

Difficile per i non addetti ai lavori ipotizzare quale sarà l’ammontare del “numero di battute” in meno che le imprese della Distribuzione Automatica registreranno per effetto dell’emergenza COVID-19. Le macchinette situate negli ospedali e nei luoghi di lavoro considerati essenziali, probabilmente se ricaricate costantemente, potrebbero lavorare a pieno regime. Le altre potrebbero rimanere inattive per tutto il periodo dell’emergenza. Nel video è riportata la simulazione effettuata su 30 imprese, che nel 2018 complessivamente hanno generato ricavi per € 1,5 Miliardi (+ 10% rispetto al 2017) e un EBITDA medio del 15%.

DECRETO CURA ITALIA: Sospesa l’analisi andamentale per il Fondo di Garanzia

L’articolo 49 del D.L. 18 “CURA ITALIA” sospende l’utilizzo dei dati di Centrale Rischi per il calcolo della Fascia MCC di appartenenza e di conseguenza per valutare l’ammissibilità al Fondo di Garanzia. La valutazione dovrà per ora basarsi sul solo modulo Economico Finanziario. Come farla, come leggerla e che cautele prendere prima di andare in Banca.

CORONAVIRUS: Articolo Milano Finanza: Nodi al pettine nel 2021

Il picco del fabbisogno finanziario del sistema delle imprese italiane non si avrà a breve, ma quando ci sarà la ripresa. Per essere pronti, subito sono necessari interventi straordinari per sostenere i leader di filiera, ridurre i tempi di pagamento ai fornitori e consentire alle pmi l’azzeramento del patrimonio. Subito aiuti a piccoli operatori e professionisti.

CORONAVIRUS: l’impatto sul settore alberghiero

Uno dei settori maggiormente colpiti dall’emergenza Coronavirus è sicuramente il settore alberghiero (Ateco 551). Abbiamo provato a simulare in maniera grossolana l’impatto di questa emergenza analizzando i bilanci di quasi 5.000 Alberghi e simulando una perdita del 20 e del 40% per il 2020. Questo video di 8 minuti fa riflettere, e ancora una volta conferma quanto il sistema imprenditoriale ITALIANO, nel suo insieme, sia solido e (apparentemente) in grado di affrontare crisi straordinarie, senza dimenticare ovviamente le tante, tantissime imprese che, se non opportunamente sostenute, non riusciranno a venirne fuori.

CORONAVIRUS: l’impatto sulle Società di Gestione dei Servizi Aeroportuali

Le Società di gestione dei Servizi aeroportuali, a seguito dell’emergenza del Coronavirus hanno registrato una riduzione del traffico passeggeri superiore al 95%. Abbiamo simulato l’impatto dell’emergenza su 19 Società del settore le quali nel 2018 avevano generato circa 3 Miliardi di Euro di ricavi con un EBITDA aggregato del 38%. La simulazione è stata effettuata ipotizzando una contrazione per il 2020 del 40% e del 55% e va considerata come un semplice “stress test” che invitiamo gli imprenditori ad effettuare sulle proprie aziende includendo altri effetti la cui stima non può che dipendere dalla conoscenza approfondita del proprio settore.

Feedback

E’ stato d’aiuto?

Si No
You indicated this topic was not helpful to you ...
Could you please leave a comment telling us why? Thank you!
Thanks for your feedback.

Pubblica il tuo feedback su questo topic.

Perfavore, non utilizzare per richieste di supporto.
Per il supporto clienti, contattaci qui.

Pubblica commento